Piccioni, genetica e voglia di conquistare il Piemonte

Piccioni, genetica e voglia di conquistare il Piemonte

luglio 8, 2018 0 Di Alessandro

Lo so cosa stai pensando, ecco la solita storia dei piccioni senzienti che un giorno conquisteranno il mondo tramando di nascosto…

Ebbene sì, lo faranno, ma quello che sto per raccontarti qui ha qualcosa di innovativo e rivoluzionario, si tratta di una scoperta sconvolgente, come diavolo ho fatto a non pensarci prima!

Devo fare una piccola e doverosa premessa, devo spiegarti come è iniziata l’attività di ricerca.

Sono solito andare a lavoro tutti giorni per guadagnarmi il pane poichè non mi piace rubare  e quando ci vado, lo faccio a bordo di una piccola macchina grigia che fa fatica ad andare in salita, Betsy (sì ha un nome ed è bellissimo).

Ogni volta che parcheggio Betsy a lavoro, quando torno a riprenderla la trovo spesso e volentieri, se non tutti i giorni ricoperta da una fitta trama di escrementi di piccione di varie forme e colori, alcune tendenti al lilla, altre al viola intenso, altre al bianco o al grigio.

Perchè mai una tale varietà di merda, così profondamente diversa?

Molti di voi potrebbero pensare che tutti quei prodotti di scarto non appartengano allo stesso tipo di volatile e che magari vi sia ancora qualche esemplare di pterodattilo lassù a dominare i cieli, troppo banale…

Anche perchè, se fosse vero, questo implicherebbe che vi sia un individuo, nella fattispecie un genetista, che sia stato in grado di riportare in vita un animale preistorico tanto bello e masteoso quanto per nulla stitico come uno pterosauro (lo dico perchè ho visto merde di volatile di dimensioni enormi, alcune addirittura larghe più di 10 cm di diametro).

Ed ecco il lampo di genio, bingo!

La toeria del gentista pazzo prendeva sempre più piede nella mia mente così tanto da provare a capire il motivo di tale gesto, ma soprattutto di provare a immaginare le fattezze e i lineamenti dell’orrida creatura in grado di cagare feci di dimensioni bibliche su Betsy costringendomi spesso e volentieri a ricorrere allo sgrassatore spray.

Cosa mi stava sfuggendo? Ma certo!

Non si trattava di creature “diverse” o “strane” rispetto a quelle cui siamo abituati, si trattava di piccioni, piccioni “speciali” dalle sembianze comuni ma con un cervello e un buco del…un ano… opportunamente migliorati capaci di partorire diversi tipi di merda a seconda della funzione specifica che quest’ultima dovesse svolgere.

Le piccole e bianche, feci con all’interno un particolare enzima in grado di avvelenare i prati e interrompere la crescita delle piante.

Quelle grigie, corrosive, in grado di corrodere e sciogliere qualsivoglia metallo con il passare del tempo…

E infine le viola, le più pericolose, enormi…. Merde giganti da cui di notte si plasmano nuovi piccioni modificati in grado di cagare tutte le precedenti forme di escremento, rendendo così la prolificazione dei volatili incredibilmente veloce, priva di rapporto sessuale o qualsivoglia meccanismo di fecondazione.

Tutto quadrava alla perfezione, mancava solo una cosa, un movente: perchè il genetista avrebbe dovuto creare simili creature in laboratorio?

Semplice, il potere.

Sono sicuro che lui voglia conquistare il Piemonte e governarlo! Perchè non il mondo intero? Perchè per il momento l’unico posto in cui ho visto una simile quantità e diversificazione di merde di piccione è il Piemonte, sulla mia Betsy.

Credo che la mia macchina stia fungendo da palestra per testare l’efficacia di tutti i tipi di merda che ho catalogato finora e credo anche che se l’esperimento darà buon esito, la brama di potere di Edgar (questo il nome in codice che ho attribuito al genetista) potrebbe estendersi all’intero mondo conosciuto.

In attesa di nuovi sviluppi, tengo gli occhi aperti e se in futuro verrò a conoscenza di qualche altro tipo di escremento o del luogo in cui Edgar sta portando avanti il suo progetto di morte, aggiornerò questo blog.

State attenti, e se notate enormi merde color viola con lievi contorni lilla sul vostro prato, sulla vostra proprietà o su qualunque altra cosa, monitoratele! Perchè da li potrebbe nascere un piccione clone con in mano…no tra le piume, un potere immenso!